Dire, fare, abitare

"Dire, fare, abitare" è il nome dell'esperienza bergamasca di un progetto più ampio (Progetto "Emergenza dimora") finanziato da Fondazione Cariplo.

Il progetto "Emergenza dimora - Dire fare abitare" mira a attivare servizi residenziali di prima accoglienza, secondo logiche di nuova concezione: in alternativa alle strutture meramente assistenziali (ad es. dormitori), il progetto ha consentito la realizzazione di micro-strutture di ospitalità notturna o semiresidenziale, distribuite sul territorio.

Oltre al servizio in sé, il progetto mira a potenziare le capacità di accoglienza e di solidarietà dei territori,  favorendo il necessario consenso e il coinvolgimento degli abitanti, per rendere il problema più territorialmente avvicinabile e gestibile. Si mira a rafforzare e ampliare le reti tra le organizzazioni e a favorire i percorsi di reinserimento sociale delle persone prese in carico. 

L'Opera Bonomelli Onlus è capofila  della rete bergamasca dei soggetti attivi sul tema dell’emarginazione e del reinserimento socio-abitativo. Nel 2009 sono stati aperte le due strutture di accoglienza ottenute per dieci anni (rispettivamente cedute dal Comune di Bergamo e dalla parrocchia di Longuelo). Gli alloggi attualmente abitati in modo stabile da 6 persone in forte disagio abitativo, segnalati dalla rete di soggetti invianti e da un gruppo di giovani volontari, selezionati, formati e supportati dalla rete dei partner.

 

E’ stato inoltre attivo il blog del progetto.

 

A seguito sono proposti alcuni video. 

 

Questo sito web utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi.

Cliccando sul pulsante OK, acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti utilizzo in conformità alla nostra informativa sulla privacy e cookie policy.

Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento.